mercoledì 30 marzo 2011

Minicheesecake salato con mouse di tonno



Per cena avevo deciso di preparare del pesce spada e calamaro grigliato con contorno di rucola..poi mi è venuta la voglia di inventarmi un piccolo antipastino ed è nato questo minicheesecake. Parlo al singolare perchè ovviamente ne ho preparato soltanto uno per il maritino ( io sono vegetariana ). Io cosa ho mangiato? ve lo dico nel prossimo post : ))


Dunque ho preparato la base biscottata tritando delle freselle pugliesi che mi ha portato la mia dolce amica Francy (ma potete usare anche pane tostato tritato o pane grattugiato). Ho pesato le freselle tritate e ci ho messo la stessa quantità di burro , ho amalgamato fino a che il composto non è diventato crema. Ho messo il composto in un tagliapasta (quelli che si usano per tagliare i biscotti ovis mollis), messo in frigo per farlo indurire e nel frattempo ho frullato il tonno con il formaggio philadelphia e qualche oliva poi ho coperto la base biscottata con questa mouse (tenendo sempre il tagliapasta). Rimesso in frigo per qualche ora e al momento di servire ho sfilato delicatamente il tagliapasta .

Quantita degli ingredienti (per 1 mini cheesecake quindi se ve ne servono di più raddoppiate)

30 gr freselle tritate o pane grattugiato

30 gr burro

40 gr tonno sgocciolato

40 gr philadelphia

2 olive

Con questa ricetta partecipo al contest di http://diariodellamiacucina.blogspot.com/2011/06/mini-tentazioni-e-la-raccolta-comincia.html

martedì 29 marzo 2011

Angelica dolce



Immaginate un impasto morbido, tiepido, dolce con tanto cioccolato ...mentre masticate state gia pensando all'altro morso..e si questa cosa mi è rimasta perchè mia mamma racconta sempre che quand'ero piccola e mi dava la pappa, appena toglieva dalla mia bocca il cucchiaino gia scoppiavo a piangere per avere l'altro!!ihhihihhi!!

La ricetta è quella delle Sorelle Simili, ve la riporto dal loro libro: ma con il cioccolato è di Morettina

Lievitino:

135 gr farina di forza io Molini Rosignoli

13 gr levito

75 gr acqua

Amalgamare tutti gli ingredienti e lasciar lievitare x 30 minuti

Impasto:

400 gr di farina di forza io Molini Rosignoli

75 gr zucchero

120 gr latte tiepido

3 tuorli

1 cucchiaino di sale

120 gr burro

In una ciotola mettere la farina a fontana, al centro il latte tiepido, i tuorli, lo zucchero, e il sale, amalgamare. Unire il burro e battere fino a quando l'impasto non si stacca dalle pareti della ciotola. continuare a lavorare sul piano di lavoro unendo il lievitino e lavorare fino a quando i due

impasti saranno ben amalgamati. rimettere nella ciotola e far lievitare 1 ora. Rovesciare poi l'impasto sul tavolo, stenderlo col mattarello formando un rettangolo, ( a questo punto le sorelle simili riempiono l'impasto con uva sultanina, scorza d'arancia candita e tritata), spennelliamo la base con burro fuso e copriamo con scaglie di cioccolato tritato. Si arrotola la pasta dal lato più lungo formando un cilindro e poi con un coltello si taglia il rotolo in due (nel senso della lunghezza). intrecciare i due rotoli ottenuti cercando di mantenere la parte aperta in su e chiudere poi a forma di ciambella. Lasciar lievitare di nuovo su una placca con carta da forno, spennellando di nuovo con il burro fuso, per 40 minuti circa. Infornare a 180° x 25 minuti.

Funghi alla piastra



Non adoro in modo particolare i funghi, ma se proprio devo mangiarli li preferisco così.

Questa è una ricetta che mi ha dato Debby di Dolci e pasticci e le sue ricette non mi hanno mai delusa.

500 gr funghi Pleurotus

peperoncino

aglio

prezzemolo

sale

olio extra v.

Preparare un condimento con olio evo, prezzemolo tritato, peperoncino, aglio a pezzetti, sale.

In una pentola di acqua bollente calare i funghi e attendere la bollitura, scolarli e disporli su una griglia bollente facendoli abbrustolire da entrambe le parti. Disporli nella pirofila dove avete preparato il condimento.

lunedì 28 marzo 2011

Roccocò








Si deve partecipare a questo bel contest con una ricetta tradizionale del proprio territorio e io da napoletana non potevo non postare i Roccocò! Tipico dolce natalizio che insieme alla pastiera e agli struffoli non può mancare sulle tavole in quei giorni. E poi per me hanno un sapore speciale perchè piacevano tanto al mio dolce papà ma soprattuto gli piacevano i "miei" roccocò!!!

Gli ingredienti sono:

500 gr. farina

350 gr. zucchero

50 gr. miele (questo ingrediente da un pò di morbidezza in più)

300 gr mandorle

6 gr pisto

1/2 cucchiaino di bicarbonato di ammonio

1 scorza grattugiata di limone

1 scorza grattugiata di arancia

75 ml succo d'arancia

75 ml. acqua tiepida

1 tuorlo x spennellare

Tritare grossolanamente le madorle (mettendone alcune da parte)

In un recipiente abbastanza capiente inserire la farina a fontana e al centro tutti gli ingredienti (tranne le mandorle intere), amalgamare. Aiutandovi con le mani sempre umide formate delle ciabelle, sistematele su una placca con carta forno. Quando avete finito l'impasto, adagiate su ogni roccocò una mandorla intera e schiacciate un pò tutta la superficie del biscotto. spennellare con il tuorlo aiutandovi con un penello, Infornate a 200° x 10 minuto poi abbassate la temperatura a 180° e continuate per altri 10 minuti.

Il tempo di cottura e la temperatura sono importanti perchè influiscono sulla morbidezza o la durezza del roccocò. In realtà questo tipico dolce è duro perchè molti usano "inzupparlo" in un liquore o addirittura nel vino. Quindi se preferite, come me, il roccocò non molto duro, vi consiglio di infornare a 200° x 10 minuti e a 180° x110 minuti circa. Quando andrete a tastare il biscotto nel forno vedrete che è ancora molle ma non preoccupatevi perchè il roccocò si indurirà raffreddandosi.

La ricetta la scoprii tempo fa da La cucina di Anice stellato dopo aver provato diverse versioni. Ho apportato solo una modifica aggiungiendo il succo d'arancia. Ma questa è, per me, la ricetta migliore.

domenica 27 marzo 2011

Crostata fragole e arance














La crostata incontra un pò i gusti di tutti, qui in famiglia, e quindi quando si deve preparare il dolce della domenica spesso la mia decisione cade su questo dolce. Anche perchè il risultato è quasi assicurato se ci metti la crema pasticcera insieme a della frutta fresca!



Preparate la pasta frolla e mettetela in frigo



preparate la crema pasticcera



Stendete la pasta frolla in uno stampo da 24cm o rettangolare 11x35 estraibile ( la pasta frolla in questo caso avanza quindi potete usarlo anche più grande)



Coprite con sfere di porcellana o fagioli secchi la base della frolla e infornate a 180° x 20 minuti circa. Sfornate e una volta fredda incorporatevi la crema pasticcera. Guarnire a piacere con la frutta che più vi piace.Con un pennellino coprite la crostata con l'apposita gelatina per frutta






con questa ricetta partecipo al contest di
http://cultura-del-frumento.blogspot.com/2011/07/il-terzo-contest-mani-in-pasta-crostate.html

Cornetti di pasta sfoglia





Era da molto tempo che volevo provarli, non avevo mai il coraggio perchè trovavo la lavorazione un pochino complicata, poi mi sono detta..vabbè ci provo e casomai butto tutto. Ovviamente sono andata sul sicuro almeno riguardo alla ricetta e alla tecnica, ho preso la ricetta da qui. E dove se non da lei!!!

Il risultato mi ha soddisfatto molto tenendo conto che era la prima volta...ma con una maestra così..non puoi sbagliare.

sabato 26 marzo 2011

Rustico con zucchine e patate






Non so se vi ho gia detto che sono vegetariana, mi capita spesso, la sera, di preparare solo per mio marito e poi "ricordarmi" di me, che anch'io dovrei mangiare. Cosa mi preparo??? Vado in frigo e guardo.....a volte sono fortunata, come poche sere fa. Ho trovato un rotolo di sfoglia comprato (se volete farlo in casa vi consiglio vivamente di guardare qui), ho trovato due zucchine e 2 patate.
Ho tagliato a fettine sottili le zucchine e le patate, le ho passate in padella con poco olio extra verginepoi ho steso la sfoglia e con la carta forno l'ho adagiata nello stampo, ho inserito le patate, le zucchine, pezzetti di provola (o fontina), ci ho incorporato un uovo sbattuto con parmigiano e erba cipollina. Con il resto della sfoglia ci ho fatto le grate e infornato a 180° x circa 20 min. Veloce e buona.








venerdì 25 marzo 2011

Luoghi


Vedere, capire, imparare, assaggiare, vivere, sentire.....allargare gli orizzonti..questo è viaggiare per me, niente si può paragonare a questo. Il senso di libertà ti entra dentro e non ti lascia più..

Treccia di pan brioche




Con questa ricetta partecipo al contest di http://dolciedesserts.blogspot.com/2011/01/primo-contest-mani-nella-manitoba.html


Mi piace cucinare, mi rilassa, starei delle ore in cucina,ma quando preparo i lievitati ci metto un pochino di passione in più, mi piace troppo vedere l'impasto crescere, sentirne il profumo mentre si cuoce, mi da un senso di calore, di protezione, di tradizione.

Questa è una bella e morbida treccia ripiena, fatta con il bimby ma facilissima da fare anche a mano.

Gli ingredienti sono:

250 gr latte

300 gr. farina00 Molini Rosignoli

250 manitoba Molini Rosignoli

50 gr olio di oliva

1 cucchiaio di zucchero

10 gr. sale

1 cubetto di lievito 1 uovo

1 tuorlo x spennellare

Per il ripieno:

100 gr speck da tagliare a pezzetti

100 gr asiago a pezzetti

potete sostituire gli ingredienti con quello che avete

Nel boccale inserire il latte 30 sec.-37°-Vel.1

Versare nel boccale tutti gli altri ingredienti per l'impasto e lavorare 3 min.-a Spiga Se lo vedete appiccicoso aggiungervi un cucchiao di farina. Coprite l'impasto e far lievitare 1 ora.

Una volta raddoppiato l'impasto, sgonfiarlo con le mani su una base di lavoro e stendetelo con il mattarello formando un rettangolo. Tagliate il rettangolo in tre parti uguali nel senso della lunghezza, riempire ogni pezzo ottenuto con il ripieno. Chiudere delicatamente i tre cilindri e formare una treccia. Far lievitare di nuovo x 1 ora. Prima di infornare spennellare con il tuorlo d'uovo e infornare a 180° x 30 minuti.

Babà 2 (piccoli)




Con questa ricetta partecipo al contest di http://it.julskitchen.com/life/contest-se-tu-fossi-una-ricetta in collaborazione con Macchine alimentari




300 gr farina manitoba
45 gr zucchero
4 uova
100 gr burro
1 cubetto di lievito di birra
1 pizzico di sale
Per lo sciroppo:
1 lt. acqua
500 gr.zucchero
500 gr rum
Nel boccale tutti gli ingredienti, impastare 30 sec.Vel.6. Laciar lievitare nel boccale x 30 min. Lavorare ancora l'impasto per 1 minuto a Spiga. Togliere l'impasto dal boccale e sistemarlo negli appositi stampini per babà e lasciar lievitare x 1-2 ore fino a quando non raddoppia di volume. Cuocere in forno caldo statico a 200° x 10 minuti e a 180° x altri 20 minuti.


Appena sfornati bagnarli con lo sciroppo ottenuto facendo bollire a cqua e zucchero e una volta spento aggiungere il rum. Regolatevi un pò voi sulla bagna tastando i babà, se vedete che sono ancora un pochino asciutti, bagnarli di nuovo. Conservate sempre un pò di sciroppo nel caso doveste aggiungerne ancora prima di servirli.


Potete poi aprirli e farcilri con panna o crema pasticcera

giovedì 24 marzo 2011

Marmellata di arance con il bimby




1 kl arance
2 limoni
2 carote
750 g zucchero
1 bicchierino di limoncello (questo l'ho aggiunto io)
Pelare a vivo le arance e i limoni e tagliarle a pezzettoni tenendo da parte 60 g di scorza mista senza la parte biancaTritare nel boccale la scorza e le carote a pezzetti, 5 sec Vel 7Unire la polpa delle arance e dei limoni a pezzetti e frullare 30 sec Vel 5Unire lo zucchero e il limoncello e cuocere 40-50 min- 100°- Vel2
Fate sempre la prova piattino e se non si è solidificata abbastanza metteteci una bustina di fruttapec 3.1 e girare altri 3 minuti

Versare nei vasetti sterilizzati e in frigo.

Torta tiramisù con pan di spagna







Con questa ricetta partecipo al contest di http://cotognata.blogspot.com/2011/03/il-mio-1contest-ma-chi-lha-detto-che.html?showComment=1300969239408#c8403025680681141290 Quando penso alla primavera mi vengono in mente i fiori, mi sono ricordata della prima rosa che ho tentato di fare con le marshmallow e quindi di questa torta che ho preparato per il mio compleanno, certo non è favolosa da vedere ..devo ancora imparare molto sulle decorazioni ma ogni volta spero e credo di fare un piccolo passo avanti. Voi direte...e figurati le torte di prima ihihiihhihi!!!



Mi piace molto il sapore del tiramisù però non volevo fare una cosa troppo semplice e quindi ho pensato di sostituire i savoiardi con un bel pan di spagna. Ho bagnato il pds con il caffè amaro, ho farcito con la crema di mascarpone e coperto con l'altro disco di pds, ho bagnato anche l'altro disco con il caffè, ricoperto di cacao amaro e intorno ci ho messo i savoiardi tagliati a metà. Intorno ci ho messo un nastro per abbellire. facile come un tiramisù. Vi do gli ingredienti:






Preparare la crema al mascarpone con



250 gr. di mascarpone



4 tuorli



250 gr zucchero



Con le fruste elettriche lavorare i tuorli con lo zucchero, una volta amalgamati inserire a cucchiaiate il mascarpone sempre lavorando con le fruste.

Profitterol


Forse è uno dei primi dolci che ho fatto, col tempo ovviamente ho cercato e selezionato la ricetta che più mi piaceva e credo di aver trovato quella giusta.

Innanzitutto fare i bignè (li potete fare anche il giorno prima) con la pasta choux

Poi occorrono:

500 ml di panna da montare ( io consiglio quella fresca da zuccherare con lo zucchero a velo)

Per la glassa al cioccolato:

1/2 lt. latte

300 gr. zucchero

50 gr.farina

50 gr.cacao amaro

125-150 di cioccolato fondente.

mescolare zucchero, farina e cacao, aggiungere il latte freddo, mescolare di continuo e mettere sul fuoco, continuare a mescolare fino ad ebollizione, aggiungere il cioccolato fatto a pezzetti.

A questo punto riempite con una sac a poche i bignè con la panna montata, poi ogni bignè verrà calato nel cioccolato (che nel frattempo di è raffreddato). Guarnire con ciuffetti di panna

mercoledì 23 marzo 2011

Crema bianca


Crema bianca:
8 cucchiai colmi di zucchero
8 cucchiai rasi di farina
1 lt. latte
2 bustine vanillina (o baccello)
500 gr. panna
In una pentola sul fuoco la farina, lo zucchero, il latte e la vanillina. Far addensare e quando si raffredda aggiungervi la panna montata lentamente dall'alto verso il basso per non far smontare il tutto.

Torta decorata con marshmallow




E' la seconda volta che provo a decorare una torta con questo tipo di pasta e devo dire che ho gia trovato miglioramenti. Non saprei ancora dirvi se mi convince più questa o la pasta di zucchero..


Ho fatto questa torta per il compleanno della mia mamma e ho deciso di farcirla con 2 creme diverse perchè ad alcuni invitati piace il cioccolato e ad altri piacciono le fragole. Dunque ho cominciato col fare la pasta marshmallow e il pan di spagna la sera prima.


Per la pasta con le marshmallow


150 gr di caramelle marshmallow


330 gr zucchero a velo


3 cucchiai d'acqua (o del colorante liquido che vi serve)


Ponete le caramelle in una casseruola aggiungendo i 3 cucchiai d'acqua. Fate sciogliere le caramelle a bagnomaria e una volta sciolte aggiungere fuori dalla fiamma circa 125 gr. di zucchero a velo e mescolate il composto. Sul piano di lavoro intanto mettere altro zucchero a velo e versarci sopra il composto sciolto, aiutandovi con il resto dello zucchero lavorare il tutto fino a farlo diventare abbastanza solido aiutandovi con le mani.

Per farcire la metà della torta con il cioccolato:


nutella


panna montata


Per le quantità regolatevi in base ai gusti, io ho messo 4 cucchiai di nutella e 4 di panna montata.


Per farcire l'altra metà con le fragoline.


Crema bianaca:


8 cucchiai colmi di zucchero


8 cucchiai rasi di farina


1 lt. latte


2 bustine vanillina (o baccello)


500 gr. panna


In una pentola sul fuoco la farina, lo zucchero, il latte e la vanillina. Far addensare e quando si raffredda aggiungervi la panna montata lentamente dall'alto verso il basso per non far smontare il tutto. Aggiungere le fragoline . E' squisita!


Ora non resta che assemblare il tutto prendendo il pan di spagna e dividendolo in 2 dischi. bagnare il primo disco e bagnarlo con uno sciroppo fatto di acqua, zucchero e rum, su una metà del disco farcire con la crema bianca e l'altra metà con nutella e panna. Coprire con l'altro disco e bagnare di nuovo. Coprire il tutto con uno strato sottile di panna (serve per far aderire bene la pasta di mmf. Ora stendete la pasta di marshmallow e con attenzione coprite la torta. Intorno alla torta, alla base, potete formare un intreccio con il resto della pasta o fare dei fiorellini con il taglia pasta in modo da coprire anche le imperfezioni che ci saranno sulla base.


Per poter identificare la metà della torta farcita con nutella da quella con crema bianca, ho decorato metà con ciuffetti di cioccolato e metà con fragoline










Angoli di casa








Si dice che la casa rispecchi inevitabilmente il gusto, la personalità, il carettere della padrona di casa...credo sia vero. Ci sono diverse cose che cambierei nella mia casa, la scelta dell'arredamento o di un oggetto a volte non dipendono solo dai tuoi gusti personali. A me piace lo stile shabby...legno bianco, parquet, mi piace che la casa dia un senso di vissuto, di calore, mi piacciono i colori pastello, i fiori, mi piace che sia molto illuminata ma di luce naturale....tipo...

martedì 22 marzo 2011

Crostata di fragole


Quanto sono buone le fragoline!!!!!! le ho viste al mercato qualche giorno fa, finalmente sono tornateeee. Con questi saporitissimi dolcetti rossi faccio spesso questa crostata perchè con la crema pasticcera si sposano benissimo!

Fare la pasta frolla

Preparare la crema pasticcera

Stendere la pasta frolla in uno stampo apribile per crostate da 24cm, bucherellare con una forchetta il fondo della frolla, coprire con carta forno riempire con fagioli o con sfere di cristallo (serve per fare peso sulla pasta frolla per evitare che si alzi e si formino bolle). Infornare a 180° x circa 20 minuti. Sfornare, togliere la carta forno con i fagioli o le sfere e coprire la pasta frolla con la crema pasticcera, livellare e ricoprire con le fragoline.. Buonaaaaaaaaaaaa

Pan bauletto




Che soddisfazione mangiare del pancarrè fatto con le tue mani. Era da un po che volevo farlo ma poi pensavo che non sarebbe mai venuto come quello comprato e invece mi sono ricreduta, è venuto morbido e conservandolo nella carta di alluminio si è mantenuto benissimo per diversi giorni!


Gli ingredienti sono.


250 gr. latte


550 gr. farina o


1 lievito


10 gr zucchero


60 gr olio d'oliva


1 uovo


10 gr.sale


1 tuorlo x spennellare


Versare nel boccale il latte, scaldare 1 min-37°-Vel.1 Aggiungere gli altri ingredienti e impastare 3 min.a Spiga. Dare all'impasto una forma allungata quanto uno stampo da plum cake e lasciar lievitare 1 ora circa o fino al raddoppio. Spennellare con il tuorlo prima di infornare. In forno a 180° x 30 minuti circa, se vedete che diventa troppo scuro, coprite con carta alluminio

Marmellata di pere




Con questa ricetta partecipo al contest di http://mammahelp.blogspot.com/2011/03/contest.html#comment-form


E' da un paio di anni che mi cimento a fare le marmellate e quando mi capita di avere della frutta genuina, presa o regalata da qualche albero amico : ) la faccio volentieri e sento proprio un sapore diverso, che sa di genuino, di vecchi sapori, insomma senti il gusto nelle papille gustative, negli occhi, nel cuore!

Questa è una marmellata di pere, non l'avevo mai fatta ma ho voluto provare perchè mi piace scoprire nuove ricette, molto probabilmente sarà gia stata sperimentata ma io non l'avevo mai provata. Devo dire che mi è piaciuta più di quanto pensassi, il gusto della pera cremosa è ottima,la rifarò sicuramente.

La ricetta è questa:

1 kl. di pere

350 gr. zucchero

1 b. vanillina

1 busta fruttapec 3.1

Tagliare le pere a pezzettini, inserirle nel boccale del bimby e frullare 30 sec. Vel.5

Unire la vanillina, lo zucchero. Cuocere 40-50 minuti a 100° vel.2. Quando mancano circa 3 minuti alla fine della cottura inserire dal misurino il contenuto della busta fruttaapec. Fare sempre la prova del piattino, se vedete che è ancora liquida cuocere altri 5 minuti.

Sse non avete il bimby, tagliate la frutta a pezzetti in una pentola, unire lo zucchero, la vanilline e la futtapec e una volta portata ad ebollizione fate cuocere 10 minuti, fate sempre la prova piattino. Potete frullare poi il tutto ed invasare in contenitori sterilizzati .

Crostata di marmellata







Con questa ricetta partecipo al contest di http://mammahelp.blogspot.com/2011/03/contest.html#comment-form La crostata insieme ai plum cake è tra i miei dolci preferiti, è perfetta da mangiare a colazione con il latte freddo o come dopo cena insieme ad un caffè o come spuntino con una bella tazza di thè. Questa è al mia crostata di cuori : )) infatti con il resto della frolla non ho messo la solita grata ma ho ricavato tanti piccoli cuori di frolla !!






Marmellata di frutti di bosco






Stendere la pasta frolla in uno stampo da 24 cm, inserire la marmellata (gusto a piacere) e con il resto della pasta formare la grata o, come ho fatto in questo caso, dategli le forme che volete aiutandovi con un tagliapasta.



Infornare a 180° x circa 30 minuti fino a doratura



Pane alle noci


Questa ricetta mi ha conquistata leggendo tra gli ingredienti che c'era solo 1 grammo di lievito, l'ho presa da questo bel blog http://panealpanevinoalvinoblog.blogspot.com/

Per la biga:

150 gr. farina manitoba

1 gr. di lievito di birra fresco

70 ml acqua (tiepidina ma più tendente al fresco)

Per l'impasto:

Biga

200 gr. farina 0

150 gr. di semola

di grano duro

260 gr. circa di acqua (se occorre in base alla farina aggiungerne altri 20 gr.)

1 cucchiaino zucchero di canna

2 cucchiaini di sale

1 bella manciata di gherigli di noci

La sera prima preparare la biga:

Mettere in un bicchiere dove avremo messo l'acqua già pesata, 1 grammo di lievito, farlo sciogliere ed unire alla farina. Impastare bene per circa 15 minuti. Mettere in un recipiente, coprire ermeticamente e far lievitare per 12/18 ore.La mattina dopo (se avete un robot, una planetaria o il bilmby mettete nella ciotola le farine, lo zucchero e la biga a pezzetti, azionare a vel.1 e inserire l'acqua man mano . Aggiungere il sale e quasi alla fine le noci. Impastare per 15 minuti. Trasferire sulla spianatoia l'impasto e lavorare brevemente a mano.

Dargli la forma di una palla e far lievitare per tre ore . Dopo questo tempo sgonfiare del tutto con i palmi delle mani e uno alla volta riportare gli angoli nel centro, girare, e fare la forma della pagnotta,. Far lievitare per un'altra ora su una teglia ricoperta con carta forno . Praticare con l'aiuto di un cutter una croce sulla pasta. . In forno statico al massimo della temperatura (220° circa) per venti minuti, e poi a 200° per dieci minuti e proseguito la cottura altri dieci minuti togliendo la teglia e mettendo la pagnotta direttamente sulla grata del forno.


Ho seguito di pari passo la ricetta originale e in effetti è perfetta così!!

lunedì 21 marzo 2011

Luoghi

C'è un posto in questa Italia meravigliosa che amo più di tutti, è un luogo nel quale quando ci sono mi sento a casa, è un luogo dove ritrovo calma, pace, serenità. la Toscana è il mio posto, il mio mondo, la mia dimensione. E' il mio sogno andarci a vivere e spero, un giorno, di realizzarlo. Ci vado appena posso ma non è mai abbastanza. Nel frattempo il sogno diventa sempre più un'esigenza dell'anima.

Crostata ...mia!!!


Questo dolce è nato perchè avevo voglia di mangiare una bella fetta di pastiera, però non avevo l'ingrediente principale cioè il grano e mi sono detta...vabbè proviamo senza grano, anche perchè adoro tutto il resto degli ingredienti. E spesso succede che quando provi o, per errore, dimentichi qualche ingrediente, scopri un nuovo modo di fare quel dolce : ))

e allora diciamo che potrei chiamarlo...finta pastiera.....crostata di ricotta.....oppure....crostata mia!!

Gli ingredienti sono:

400gr. ricotta fresca

300gr. zucchero

crema pasticcera da 1/4 di latte

80 gr. gocce di cioccolato

Fare la pasta frolla


Amalgamare in un recipiente la ricotta fresca con lo zucchero e le gocce di cioccolato e lasciar riposare in frigo 3.4 ore. Dopo questo tempo, nel contenitore della ricotta inserire anche la crema pasticcera, amalgamare il tutto. Stendere la pasta frolla in uno stampo da 26 e inserire la crema ottenuta. Con il resto della frolla formate le grate o a piacere dategli la forma che preferite e applicatele sopra.

In forno a 180° x 1 ora e 30

Chiacchiere e sanguinaccio




Lo so sono sempre in ritardo, questa ricetta in genere si fa a carnevale ma, come ho detto in un altro post, ho aperto il blog dopo questa data e non volevo che la ricetta andasse persa.


Questa è la ricetta delle chiacchere:

1/2 kl farina

3 uova
100 g burro

un po di sale
1 bicchierino di anice o di mandarino

2 pugni di zucchero

Impastare fino ad amalgamare il tutto, stendere la pasta e bucherellare con la forchetta, tagliare con forme a piacere e friggere, spolverare con zucchero a velo


Ricetta per sanguinaccio:


1 lt. latte


800 gr zucchero


200 gr cacao amaro


100 gr farina


4 tuorli


1/4 di ciocc fondente


2 bustine vanillina


A fuoco spento in una pentola di alluminio, mettere zucchero, farina, cacao e tuorli, girare e far assorbire le uova, man mano aggiungere il latte e far assorbire il tutto, mettere la pentola sul fuoco e quando bolle aggiungere il cioccolato fondente a pezzettini e la vanillina, girare per far sciogliere il ciocc e spegnere

Babà con il bimby







Con questa ricetta partecipo al contest di http://dolciedesserts.blogspot.com/2011/01/primo-contest-mani-nella-manitoba.html
Ecco il mio primo babà ( la cosa più difficile è bagnarlo al punto giusto), per il resto ci ha pensato il bimby. Più avanti vi mettero anche la versione a mano.

300 gr farina manitoba Molini Rosignoli

45 gr zucchero

4 uova

100 gr burro

1 cubetto di lievito di birra

1 pizzico di sale

Per lo sciroppo:

1 lt. acqua

500 gr.zucchero

500 gr rum

Nel boccale tutti gli ingredienti, impastare 30 sec.Vel.6. Laciar lievitare nel boccale x 30 min. Lavorare ancora l'impasto per 1 minuto a Spiga. Togliere l'impasto dal boccale e sistemarlo in uno stampo per babà e lasciar lievitare x 1-2 ore fino a quando non raddoppia di volume. Cuocere in forno caldo statico a 200° x 10 minuti e a 180° x altri 20 minuti.

Preparare lo sciroppo versando nel boccale l'acqua e lo zucchero: 8 min- 60°-Vel.1. Togliere e unire il rum. Inzuppare più volte il babà appena sfornato con questo sciroppo , adagiandolo su una grata con un recipiente sotto, in modo da riprendere lo sciroppo che cola e bagnare di nuovo il babà. Servire a piacere con panna montata