lunedì 7 novembre 2011

Crostata alle mandorle e pere

I silenzi a volte valgono più di mille parole, hanno più spessore più signifacato più sfumature. le parole hanno un che di categorico, hanno un significato preciso, puoi cercare i suoi sinonimi , puoi tradurle...i silenzi li senti. E' un po come la differenza tra leggere un libro e vedere un film, per quanto quest'ultimo possa essere bello, per quante sensazioni ti abbiano dato le immagini, non potrà mai essere come leggere e quindi pensare, immaginare, sentire!

Non fateci caso, a volte farnetico ;)

Ricetta presa da il meglio di Sale e Pepe dell'anno scorso, ho solo sostituito le mele con le pere.Gli ingredienti sono:

Per la frolla:
300 gr di farina oo Rosignoli Molini
125 gr zucchero
150 gr zucchero
1 tuorlo
sale

Per il ripieno
2 pere
2oo ml panna fresca
80 gr mandorle tritate
1 uovo
75 gr zucchero
burro e farina per lo stampo
amarene e sciroppo Fabbri per rendere ancora più gustosa la crostata

Impastare la farina con 125 gr zucchero, il burro morbido e un pizzico di sale lavorando con la punta delle dita per ottenere un impasto granuloso. Aggiungere il tuorlo,raccogliere l'impasto a palla e metterlo in frigo nella pellicola per alimenti.Imburrare e infarinare uno stampo da 22 cm di diametro. Riprendere la pasta e stenderla allo spessore di mezzo centimetro e foderare lo stampo tenendo i bordi un po alti.Sbucciare le pere a fettine sottili e sistemarla sul fondo dello stampo a raggiera sovrapponendole leggermente. Mescolare la panna con le mandorle tritate, lo zucchero e l'uovo in modo da ottenere una crema, versarla sulle pere, coprendole totalmente. Infornare in forno caldo a 180° x circa 45 minuti. Aggiungete dello zucchero a velo e su ogni fettina un pò di sciroppo di amarene :P


Piatto Green Gate


32 commenti:

  1. Hai ragione talvolta è molto più forte il rumore del silenzio!!
    Questa crostata è meravigliosa, mi hai messo una gran voglia di fare colazione...

    RispondiElimina
  2. Gnumme! Che crostata! Perfetta per stuzzicare un godurioso silenzio...
    Baci e lunedì di sorrisi

    RispondiElimina
  3. Adoro quando "farnetichi"...mi piace il tuo modo di pensare e vedere le cose...lo sai..
    Che delizia questa crostata con mandorle e pere!bella anche l'idea di presentarla spolverizzata solo per metà con lo zucchero a velo :)

    RispondiElimina
  4. Hai perfettamente ragione, altro che "farneticare"...
    Che meravigliosa crostata!

    RispondiElimina
  5. Ci piaci quando farnetichi così...si, si....sai che è proprio bella questa ricettina, mi sembra un dolce molto delicato e con ottimi ingredienti...bacini...

    RispondiElimina
  6. è un bel farneticare, come è bella esicuramente favolosa questa torta!!!! un bacione

    RispondiElimina
  7. Bella, molto chic e sicuramente ottima!

    RispondiElimina
  8. Bella e sicuramente golosa:-) un bacio

    RispondiElimina
  9. Deliziosa!!! Una crostata dal gusto delicato! Ciao

    RispondiElimina
  10. che delizia Titty, complimenti
    ciao cris

    RispondiElimina
  11. non farnetichi affatto cara!ottimaaa questa crostata!!

    RispondiElimina
  12. Deliziosa questa crostata, e quanta verità nelle tue parole!

    RispondiElimina
  13. Un dolce veramente delizioso, mi piace molto.....Un bacione

    RispondiElimina
  14. Hai ragione, quello che dici è assolutamente vero...., a me piace il silenzio che poi vuol dire ascoltarsi, ma quanti hanno tempo e voglia di farlo!!!
    Anche la tua deliziosa crostata mangiata in silenzio sai quali meravigliose sensazioni può dare!!!
    Comunque se mi inviti vengo a mangiarmene una bella fetta anche nella tua rumorosissima Napoli!!!
    Baci

    RispondiElimina
  15. hai proprio ragione!!
    le sensazioni che dà un libro non le può trasmettere alcun film!
    questa crostata è divina!! baci

    RispondiElimina
  16. Mi piace il fatto che tu abbia sostituito le pere alle mele. Con le mandorle questa crostata ha un quid in più. I libri hanno la capacita' di diventare libri nella nostra testa, ma potei farti un elenco di film le cui immagini sono in grado di regalare emozioni difficilmente ripetibili. E' difficile mettere in competizione due forme d'arte così.' diverse, ma quando si parla di arte, che sia un bel film, un buon libro o una composizione musicale, se riescono a smuovere le nostre emozioni allora sono un dono del cielo. Ti mando un bacio cara. Pat

    RispondiElimina
  17. Wow! Una ricetta splendida!!!!!!!!! ;-D

    RispondiElimina
  18. Bella da vedere e sicuramente fantastica da mangiare............bacini

    RispondiElimina
  19. Non farnetichi affatto, è così!
    Una crostata tipo frangipane, dev'essere molto buona!
    A presto!

    RispondiElimina
  20. sagge parole, mia cara...
    e strepitosa torta!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  21. Grazie per la comprensione cuochine ; ))

    RispondiElimina
  22. La panna non l'hai montata, vero?
    Ho capito bene?
    Mi piace questa ricettina.

    RispondiElimina
  23. No Elisa non si monta, ai miei ospiti è piaciuta, se la fai dammi anche la tua opinione perchè poi è questione di gusti

    RispondiElimina
  24. E' una bellissima ricetta, utilizzo spesso le mandorle nei ripieni, ma con le pere non le ho ancora provate, sono molto curiosa :) Ciao Liz

    RispondiElimina
  25. This is a beautiful tart. It looks and sounds delicious and I know my family will love it. I'm so glad you visited my blog. I hope you will become a regular visitor. Have a great day. Blessings...Mary

    RispondiElimina
  26. Se tutti farneticassero in questo modo... :) Hai ragione sulla differenza tra il leggere un libro e il guardare un film, in un libro ci si immerge totalmente, è una cosa che non si riesce a descrivere! Questa crostata è da aggiungere alle ricette da provare, sarà sicuramente ottima e molto delicata.

    RispondiElimina
  27. GRAZIE per il commento...questo tuo dolce e' molto raffinato,delicato nel sapore,molto signorile...grazie per questa ricetta la provero'!!!buona vita e buona cucina!!!

    RispondiElimina
  28. Wow che meraviglia, questa crostata è davvero invitante, la segno e la provo al piu' presto.
    Buon we Daniela.

    RispondiElimina
  29. Una crostata delicata e buonissima!Bravissima,tesoro!Bacini!

    RispondiElimina
  30. solo a gurdarla, credimi, mi viene l'acquolina in bocca!!!

    RispondiElimina
  31. ti seguo solo da adesso. già mi pento di non averti trovata prima! sono GOLOSISSIMA e amo il modo in cui scrivi!
    Monica.

    RispondiElimina